From Product to Brain

 

Our brain spends its whole existence in a dark and silent box, called skull. It receives information from a series of body sensors that describe what is happening in the world. Based on these data it then has to guess what their causes are, why and what that particular sound or color or scent or sensation means. The causes may be different and to make these assumptions, our brain relies on past experience.

What has caused these feelings in similar contexts?

The goal of this operation is to define what kept us alive in past experiences and eventually repeat the same actions again.

The sensory system, whose purpose it is to send useful information to the brain, is divided into 4 different types of sensors:

  • mechanoreceptors

  • chemoreceptors

  • thermoreceptors

  • photorecptors

Each of them has its own specific sensorial threshold, which activates it. Through a sensory transduction, for example: from mechanical pressure to electrical signal, the information reaches our brain.

So a product has several possible channels to be perceived and to become part of our brain.

Below is a table that summarizes what the main sensorial systems involved in the perception of different products in the fashion universe.

Diapositiva1

 


 

Il nostro cervello trascorre la sua intera esistenza in una scatola oscura e silenziosa, chiamata cranio. Riceve le informazioni da una serie di sensori del corpo che gli descrivono cosa sta accadendo nel mondo. Da questi dati deve indovinare quali sono le loro cause, perché e cosa significa quel determinato suono o colore o aroma o sensazione. Le cause possono essere diverse e per fare queste supposizioni, il nostro cervello fa affidamento all’esperienza passata.

Cosa ha causato queste sensazioni in contesti simili?

Il suo obiettivo è definire cosa ci ha tenuto in vita nelle passate esperienze ed eventualmente ripetere di nuovo le stese azioni.

Il sistema sensoriale, in grado di far pervenire al cervello le informazioni utili, si divide in 4 diversi tipi di sensori:

  • Meccanocettori
  • Chemocettori
  • Termocettori
  • Fotocettori

Ognuno di essi ha una sua specifica soglia sensoriale, con cui viene attivato. Attraverso una trasduzione sensoriale, ad esempio: da pressione meccanica a segnale elettrico, l’informazione raggiunge il nostro cervello.

Quindi un prodotto ha più possibili canali per essere percepito e per entrare a far parte del nostro mondo celebrale.

Qui sotto trovate una tabella, che riassume quali posso essere i principali sistemi sensoriali coinvolti nella percezione dei diversi prodotti del mondo del fashion.

Una risposta a "From Product to Brain"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: