The natural tendency to smile

What is courtesy?

The definition that I prefer is:

“The natural tendency to smile, to kindness, to the willingness to take care of the other.”

If we relate with polite people, we easily develop the will to undertake, with them, continuous relationship, based on mutual understanding and respect.

Because the light ways reassure and generate a relaxing effect that makes us well predisposed to “rel – action“, to dialogue and to understanding.

In psychology it represents a relationship of emotional support. Because courtly ways placate the strong emotions of conflict, inviting the other to relax.

Another important aspect of courtesy is: humor. The ability to laugh and make people laugh. Humor softens the tension because it plays down, creates a good climate and makes everything milder and more acceptable. On a relational level, it establishes a sort of complicity, sharing a joke, a double meaning, makes us become allies, accomplices of the same vision of reality.

 


 

Che cos’è la cortesia?

La definizione che mi piace di più, recita così:

“La tendenza naturale al sorriso, alla gentilezza, alla disponibilità di prendersi cura dell’altro.”

Se ci relazioniamo con delle persone cortesi, sviluppiamo facilmente la volontà ad intraprendere, con esse, frequentazioni continuative, basate sulla comprensione e il rispetto reciproco.

Questo perché i modi leggeri rassicurano e generando un effetto rilassante che ci fa ben predisporre alla “rel – azione”, al dialogo e alla comprensione.

Nella sua sfumatura psicologica rappresenta in se una relazione di sostegno emotivo. Perché i modi cortesi placano le emozioni forti del conflitto, invitando l’altro a rilassarsi.

Un altro aspetto importante della cortesia è: l’umorismo. La capacità di ridere e di far ridere. L’umorismo smorza la tensione perché sdrammatizza, crea un buon clima e rende tutto più lieve ed accettabile. A livello relazionale, stabilisce una sorta di complicità, condividere una battuta, un doppio senso, ci fa diventare alleati, complici della stessa visione della realtà.

Tratto da Comunicare in modo etico di M.T. Giannelli.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: